UISP

INNAMORATI DELLA NEVE

A LACENO CON LO SPORTPERTUTTI - EDIZIONE 2017
Prenotazioni

Informazioni turistiche

L’Altopiano del Laceno è situato nel territorio di Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino, ad una altezza di 1050 metri sul livello del mare. L’altopiano è caratterizzato dalla presenza di un lago di origine carsica che dà il nome all’intera zona. Il lago è circondato da cime alte e significative come il Monte Cervialto (1809 m la vetta più alta dei Picentini), il Monte Raiamagra (1667 m), Monte Cervarolo (1600 m), Montagna Grande (1509 m) e il Monte Piscacca (1470 m). Dal Monte Raiamagra (1700 metri s.l.m.), sono visibili il golfo di Salerno, la Penisola Sorrentina, Paestum e Agropoli. Oltre alle vette dal comprensorio del Laceno, alle pendici dei vari monti circostanti esistono vari pianori dove regna la pace e la tranquillità. Tra questi spiccano il grande piano l’Acernese, il piano dei Vaccari, il piano Sazzano, il piano Migliato e i più nascosti piano Tizzano e Piano del Cupone (anche se quest’ultimo non rientra in territorio bagnolese).

Il Laceno è il più rinomato centro turistico irpino estivo ed invernale grazie alla varietà di sentieri escursionistici, alle piste da sci, ai maneggi e alle numerose attività di ristorazione che favoriscono lo sviluppo della località in tutte le stagioni. Nel periodo primaverile sono consigliate le visite alla spettacolare Fiumara di Tannera dove rimarrete incantati dalle sorgenti, dalle cascatelle e dai numerosi guadi che si presteranno dinanzi ai vostri occhi.

La stazione sciistica del complesso del Laceno presenta delle notevoli potenzialità di miglioramento e consolidamento dell’offerta turistica, soprattutto in merito ad una sua particolare peculiarità naturalistica ed ambientale. A rendere sempre più attraente il Laceno è il fatto che tale località può essere considerata un “prodotto completo”, nel senso che è in grado di proporre agli amanti della montagna infrastrutture che completano l’offerta naturalistica. Basti pensare agli impianti di risalita, aperti tutto l’anno, che in inverno attirano migliaia di sciatori e, d’estate, gli appassionati di trekking e di passeggiate in alta quota.

^